SEMINARIO FIRENZE 28.09.18

:

Profili di illegalità nei contratti bancari e cause di invalidità negoziali, Firenze 28 settembre 2018.

Informazioni su admin

Avvocato, autore, scrittore
Questa voce è stata pubblicata in GENERALI. Contrassegna il permalink.

2 risposte a SEMINARIO FIRENZE 28.09.18

  1. ahfesa scrive:

    Caro avvocato,

    permetta – anche alla luce dei fatti recenti – un`altra bonaria osservazione.
    Temo che l`argomento di questo seminario sia a dir poco spinoso e non le nascondo che mi piacerebbe esserne modesto uditore.

    Difatti il compito che attende lei ed i suoi illustri colleghi é estremamente complesso, non tanto per il merito giuridico in sé, quanto perchè la materia sembra piuttosto invisa all`ordine giudiziario, le cui pronunzie, almeno per statistica, propendono in maniera predominante a favore delle imprese finaziarie, piuttosto che dei loro clienti. Naturalmente fatto salvo il caso in cui controparte sia soggetto ragguardevole e provvisto di solide entrature e larghi mezzi. Ma per i senza potere (e con denari aleatori e limitati da spendere in parcelle e regalie) temo che il gioco sia molto stretto.

    E tate jattura sospetto sia ulteriormente complicata dal fatto che i sigg. giudici, formano un ordine potentissimo e privilegiato, verso cui tutti (vedi anche il ruspante Salvini) si devono inchinare, pena la morte civile. Inoltre, come mi diceva un caro e compianto amico, i sigg. giudici (ed anche i funzionari del fisco e polizie connesse) sono come una volta erano i macchinisti dei treni: ovvero quelle persone di cui nessun governo di nessun colore poteva far a meno.
    Quindi i sigg. giudici di ogni ordine e grado possono nelle loro sentenze permettersi virtuosimi dottrinati ed interpretativi che non di rado superano il fantasismo.

    Vedasi p.e. il caso del Compianto Divo Giulio, il quale era certamente mafioso fino al 31 dic 1979, ma poi non lo era più (con precisone astronomica) dalle ore 00:00 del 1 gen 1980. Cosa non da poco perchè prima di tale data sarebbe stato punibile, dopo non più per intervenuta efficacia di norme ostative. Statuizione questa formidabile, dove un equivalente sarebbe impensabile nel proprio campo per un ingegnere o persino per un contabile estremamente allegro.

    O se preferisce la formidabile sentenza di appello di oggi mart. 11 dove i magistrati giudicanti, scoprono improvvisamente ciò che persino al popolo bue era evidente, ovvero che gli Allegri Compari di Roma (quelli che per fatto provato dicevano che i negri erano più redditizi della droga) erano dei mafiosi.
    Ma, sorprendentemente e sicuramente con ampia ed esaustiva motivazione, gli stessi dotti magistrati, hanno pure ridotto le pene agli interessati e mica di poco, facendo magari (o forse no) comprendere al solito popolo bue che fare il mafioso in ogni caso conviene.

    Dunque, caro avvocato, capisce come sia arduo il compito che l`attende, poichè temo lei difficilmente potrà avvalersi con succeso, di eguali esileranze esegetiche.

  2. ahfesa scrive:

    Caro avvocato,

    perdoni l`intrusione ma tratto un argomento di stretta attualità e sia pure alla lontana connesso con l`argomento in oggetto.
    Ora lei sa che io per fermo principio mi impongo di non fare mai il giurista che non sono, per questo vorrei lei ci esprimesse un ponderato parere sulla divertente idea del sequestro dei beni della Lega, per altro chiamata a risarcire in causa di un fatto di terzi e neppure passato in giudicato. Anzi essendo stati stati malversati i fondi a lei destinati sarebbe pure parte lesa. Tra l`altro, ma qui comincio e subito mi fermo, con evidente grave ed irreparabile danno sia per il privato interesse del partito stesso e sia per l`interesse pubblico, aprendo di fatto la possibilità a qualsiasi PM di paralizzare un vigente partito politico legalmente riconosciuto, soltanto basandosi su presunti reati commessi anche dieci anni addietro da suoi iscritti i dirigenti e neppure accertati con s entenza definitiva.
    Roba da cataclisma istituzionale se cotale rigore si dovesse applicare a tutte le vigenti forze politiche, anche includendo le varie fusioni e trasmigrazioni.

    O magari il galgiardo provvedimento assomiglia all`indefessa attività di quel vigile di quartiere che bombarda di multe Tizio perchè gli é antipatico, sempre per ragioni ineccepibili quanto sottili, ma applicate soltanto a quell`unico soggetto e non a tutti gli altri suoi pari? Quindi una giustizia ineccepibile dal punto di vista formale, ma che non lo é da quello sostanziale. Cosa che temo da profani abbiano oramai subodorato in molti. Molti ancora più irritati e sfiduciati.

    La prego, forse in un post ad hoc, ci faccia conoscere la sua opinione di operatore del diritto, quale noi apprezziamo.

    PS Io chiamo i leghisti verdecornuti e non sono né militante né simpatizzante di quel partito. Ma come cittadino senza potere mi preoccupo assai quando la giustizia, che pur imperfetta dovrebbe almeno salvaguardare la parvenza di equità , si comporta in maniera palesemente strana. Oggi ai leghisti, ma domani potrebbe capitare a noi, magari se scriviamo qualcosa di poco europeista e globalista su queste pagine virtuali…..

I commenti sono chiusi.