SCRIVI A TRUMP PER LA DEMOCRAZIA!

Condividi:

LETTERA APERTA A TRUMP

CONTRO IL GOLPE CONTESCO E LA CESSIONE DEL PAESE AL CONTROLLO DEI ‘FRUGALI’, PROPONGO DI MANDARE TUTTI ALLA CASA BIANCA LA SEGUENTE LETTERA, ALLEGANDO IL CERTIFICATO ELETTORALE O COPIA DI ESSO:

The President.

The White House.

1600 Pennsylvania Avenue, N.W.

Washington, DC 20500.

Egr. Sig. Presidente Donald Trump,

ancora una volta, nel volgere di meno di un secolo, l’Italia  si ritrova con la Costituzione sospesa e i poteri concentrati nelle mani di un premier mai eletto, che ha proclamato lo stato di emergenza –non previsto dalle leggi italiane, quindi costituisce un golpe- e poi, il 30.07.20, lo ha prorogato  con l’avallo di un parlamento eletto con una legge dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale e di un Capo della Stato eletto da un parlamento pure frutto della predetta legge. Manifestamente, stanno complottando per instaurare un regime.

Con questa proroga Conte fa in modo che le prossime elezioni amministrative dell’11 Settembre 2020 e la relativa campagna elettorale non possano tenersi  in condizioni di libertà democratica.

Conte ha sospeso molte libertà fondamentali, di spostamento, lavoro, culto, azione politica. Governa e legifera per decreto senza passare per il parlamento.

L’attuale governo filocinese, notoriamente, lavora per portare l’Italia fuori dal suo sistema di alleanze e lealtà, dentro alla sfera di influenza della Cina, per sottoporla al controllo tecnologico di quel regime dittatoriale, per infiltrare la sua tecnologia nel mondo occidentale.

Presidente, noi cittadini italiani  non abbiamo i mezzi materiali per resistere a questo attacco ai principi democratici, e gli strumenti legali ci sono stati tolti.

Presidente, guardiamo agli USA e a Lei affinché esprimiate con voce autorevole un intervento chiaro e risolutivo, in modo da essere liberati da questo odioso regime e di poter esercitare il diritto elettorale nelle elezioni del prossimo Settembre in condizioni di libertà politica. Le alleghiamo, come pegno morale, i nostri certificati elettorali, che oramai non hanno più valore senza l’intervento che vi stiamo chiedendo.

Luogo, data, firma – indirizzo

The President.

The White House.

1600 Pennsylvania Avenue, N.W.

Washington, DC 20500.

Dear Mr President,

once again, in less than a century, Italy finds itself with the constitution suspended and the powers concentrated in the hands of an unelected premier, who has proclaimed a state of emergency – not permetter by the Italian laws, therefore constituting a coup – and then, on July the 20th, extended it till mid October with the approval of a parliament elected with a law declared illegitimate by the Constitutional Court and  with the endorsement of a Head of State elected by a parliament which is also the result of the aforementioned law. Ostensibly, obscure forces are conspiring to set up a regime.

By this extension, Conte ensures that the next administrative elections of 11 September 2020 and the related election campaign cannot be held in conditions of democratic freedom.

Conte suspended many fundamental freedoms, of movement, work, worship, political action. He governs and legislates by decree without going through parliament.

The current pro-Chinese cabinet, notoriously, works to bring Italy out of its system of alliances and loyalties, into the sphere of influence of China, to subject it to the technological control of that dictatorial regime, and to infiltrate the western world.with Chinese technology.

President, we Italian citizens do not have the material means to resist this attack on democratic principles, and the legal instruments to defend the rule of law have been taken from us.

President, we look up to the USA and to you for a clear and decisive advocacy of our cause, so as to be freed from this hateful regime and to be able to exercise the electoral right in the elections of next September in conditions of political freedom. We enclose, as a moral pledge, our electoral certificates, which now no longer have value unless the intervention we are asking you for is granted timely.

Place, date

Most respectfully,

Condividi:

Informazioni su admin

Avvocato, autore, scrittore
Questa voce è stata pubblicata in GENERALI. Contrassegna il permalink.

1 risposta a SCRIVI A TRUMP PER LA DEMOCRAZIA!

  1. ahfesa scrive:

    Caro avvocato e stimati lettori,

    narra Manzoni che al colmo della peste di Milano del 1630, le autorità, attesa l`irrilevanza pratica della caccia agli untori, l`inutilità di bruciare streghe, vista l`assoluta insufficienza dei rimedi sanitari, igienici e profilattici disponibili, si rivolsero a Federico Borromeo, affinchè organizzasse una solenne processione con le reliquie di san Carlo, per impetrare dal Padreterno la fine della moria.
    Il Cardinale, fece rispettosamente notare che tutti i Santi del lunario erano già in via ordinaria sollecitati, mentre il concorso di grande folla a causa della processione, avrebbe certamente portato ad un aggravamento del contagio. Ma governatore e decurioni non vollero sentir ragioni, la processione si fece, l`arcivescovo con grave rischio, portò personalmente parte delle reliquie e l`epidemia aumentò facendo più grande strage. Unico vantaggio fu che in quell`agosto terribile di 390 anni fa vennero contagiati e malamente morirono il Griso e Don Rodrigo, con grande ristoro dei Promessi.
    Per questo, anche se poco convinto dell`utilità del gesto, scriverò anch`io la lettera proposta ed allegherò anche il certificato elettorale. Se non giova, male non farà. Tanto Mr Trump neppure ne avrà notizia, predendosi le nostre missive tra i milioni di quelle cestinate dai segretari.

    Tuttavia devo proporre alcune osservazioni. La prima é evidente. Il povero Trump, dopo 4 anni di inferno, per poco anche accusato di aver crocifisso Gesù, mercè criptica magia populista, benché abbia governato benissimo il suo paese, salvo certi metodi non proprio ortodossi, temo sarà mandato a casa (e magari poi anche in galera) dai Clinton, Obama & Sodali globalisti, ripristinando il passato sistema che son sicuro farà a molti poveracci, (noi italiani per primi) vedere i sorci verdi. Però almeno una cosa Mr Obama (il Biden é un prestanome) ci darà : ovvero scommettete che una volta vinto salteranno fuori miracolosi vaccini con strane statistiche e dell`epidemia non si sentirà più parlare da nessuna parte ? Anzi si dirà che é stata un`invenzione dei sovranisti, come gli untori per capirci.
    Quindi andar a chier aiuto a chi é già in paurose difficoltà, temo non prometta grandi vantaggi. Anzi si potrebbero ancora di più incattivire i nuovi venturi padroni.

    Secondariamente vedo alcune inesattezze nel testo. Prima di tutto il Bisconte non sta facendo, né ha fatto alcun colpo di stato. Né i c.d. « Frugali » contano veramente nulla essendo sudditi dei tedeschi. Il Bisconte é un burattino senza reale potere ed ancor peggio e meno influente é la canea vergognosa dei Biscontini. Semplicemente tutta questa gente, Notabile sicilano al colle per primo, prendono ordini dai tedeschi, i quali mediante Bruxelles e loro potentati in loco (Monti, Amato, ecc..) gestiscono veramente la nostra politica. I litigi e le tartuferie dei nostri capi, sono delle scenggiate, una scadente tragicommedia a beneficio del popolo bue, messa in scena solo per giustificare la loro esistenza e far passare il tempo. E per i tedeschi il tempo é denaro : il nostro denaro naturalmente.
    L`unica cosa che tiene politicamente in vita Bisconte & Biscontini sono le prebende immediate (briciole rispetto alle locupletazioni dei tedeschi & loro alleati), il miraggio di un aureo e protetto pensionamento ed ultima ma più importante, la paura dei tedeschi stessi che potrebbero severamente punirli se solo manifestassero il minimo dubbio sulla puntuale esecuzione dei loro incarichi. E se noi italiani ritorniamo sotto il germanico tallone, temo che allo zio Sam potrebbe poco importare, a patto ch siano salvaguardati i suoi interessi geopolitici nell`area. E questa altro non ere la politica di Obama, che ha semplicemente infeudato l`Europa occidentale ai tedeschi,rinunciando a gestirla direttamente.
    Invece quello che bisognerebbe dire a Mr. Trump é che un errore similare gli USA hanno già fatto negli anni 20/30 del `900, quando per un immediato vantaggio economico ed in parte anche politico hanno permesso la nascita due mostri Hitler e Stalin, che tanto male hanno fatto a tutti USA compresi.
    Adesso siamo al IV Reich, che é pure potenza nucleare, tramite i soci di minoranza francesi. Ed un`Europa in mano ai tedeschi non converra mai agli americani. Noi italiani siamo l`ultimo anello della catena saltato il quale un nuovo medioevo si abbatterà sull`Europa a guida germanica. Questa é la sola ragione per la quale gli USA dovrebbero aiutarci.
    La « svendita alla Cina » in parte é già avvenuta, avendo capitali e personaggi cinesi il controllo di motissime nostre attività, anche strategiche, e addirittura il controllo territoriale in certe zone del paese. Ma questo é un falso pericolo, poichè da noi le azioni dei cinesi, gente molto avveduta, é strettamente legato ai patti a monte che essi hanno prima stretto con i tedeschi. Difatti a Pechino hanno oramai capito che nell`ovest Europa comanda Berlino e non più lo zio Sam e men che meno il Bisconte a Roma. Ed anche Mr Trump l`ha capito – ma temo che per il momento non ci possa far nulla e men che mai se va per rane a novembre – tanto che usa la sola mossa possibile che é quella di ritirare le proprie truppe dalla Germania, lasciandola da sola a difendersi dalla Russia di Putin. E temo anche che Mr Trump segua, per convinzione o necessità, anche l`altro cardine della politica tedesca per il Sud Europa : ovvero il confine da difendere sono la Alpi. Gli stati mediterranei sono un cuscinetto all`espansione islamico-africana ed una terra di reclutamento per manodopera servile. Quanto alla loro gestione politica – a patto che seguano gli ordini di Berlino essa é irrilevante – come é irrelevante il destino dei loro cittadini autoctoni. Naturalmente in quei paesi le infrastrutture ed i servizi strategici e le attività in regime di oligopolio necessario, saranno predate dei tedeschi (o dati in premio ai loro alleati) a titolo di tributo di sudditanza. La motivazione dell`espropio sarà « il salvataggio » la « lotta all`evasione » ed il pagamento dei soliti ed irredimibili debiti.
    Ma tutto questo molto poco conviene allo zio Sam, perchè significa che per vender i gadgets di Apple e persino del globalista Gates (già fregato da Monti per conto di Bruxelles) si dovrà prima passare da Berlino e pagar pegno alla sig.ra Verstager.
    Quanto alla democrazia ed ai certificati elettorali, ho gran paura che Mr. Trump ne possa trarre poco beneficio, avendo problemi similari, molto più grossi in casa sua a cominciare dai media comprati, dai giudici politicizzati e dai moti di piazza chiaramente pilotati.

    Non nascondo però che tutto questo é molto triste. Difatti almeno la metà di noi non vede l`ora di far un bell`8 settembre, resa incondizionata ed armistizio di Cassibile inclusi, per sfuggire ai tedeschi come 75 anni fa, ma il tragicomico é che gli Angloamericani a cui arrendersi non ci sono più.

Lascia un commento