RAGION DI STATO: PROIBITO DIFENDERSI

Condividi:

RAGION DI STATO: PROIBITO DIFENDERSI

Molti si stupiscono e si indignano perché spesso i magistrati accusano e condannano cittadini che si sono difesi da ladri e rapinatori. Perché punire chi si difende dai criminali? Perché costringere la gente a subire la delinquenza passivamente? Con forze dell’ordine che spesso non intervengono per convenienza o mancanza di soldi per la benzina, e con tribunali che scarcerano subito i malfattori, col 97% dei crimini che rimangono impuniti, parrebbe logico, al contrario, incoraggiare l’autodifesa, a tutela della società e della legalità.

Però bisogna considerare che gli Italiani subiscono il grosso dei crimini e degli abusi non da parte dei criminali di strada, ma da parte del potere costituito, di un regime che viola sistematicamente i diritti civili, sociali e costituzionali dei cittadini, dei lavoratori, dei giovani, dei pensionati…

Se gli Italiani iniziassero a resistere a questi crimini dell’Autorità, non sarebbe più possibile usarli e sfruttarli, e il potere costituito andrebbe in crisi, l’Italia diverrebbe ingovernabile.

E siccome in ogni regime la funzione del potere giudiziario è proteggere l’apparenza di legalità del potere costituito, quale che questo sia, il potere giudiziario non può fare altro che mettersi ad educare gli Italiani alla sottomissione, alla passività, ad insegnar loro, nei modi più vistosi e clamorosi, che resistere al delitto è il delitto per eccellenza (perché va contro il potere), che difendersi è più pericoloso che subire, che bisogna rassegnarsi e porgere l’altra guancia. Salus rei publicae suprema lex. Amen.

26.02.16  Marco Della Luna

Condividi:

Informazioni su admin

Avvocato, autore, scrittore
Questa voce è stata pubblicata in GENERALI. Contrassegna il permalink.

3 risposte a RAGION DI STATO: PROIBITO DIFENDERSI

  1. ahfesa scrive:

    In tema di attitudini servili e di leggittima difesa vi propongo un semplice ragionamento.
    Oggi va per la maggiore Mr Trump che se non é segato prima, potrebbe arrivare a dar qualche grattacapo a Mrs Clinton per sedersi sulla sedia che fu del marito e sulla quale le mise le corna.
    Mr Trump é un imperialista anglosassone vecchio stile. Ovvero é convinto di alcuni semplici postulati:
    a) Gli anglosassoni (USA e GB come utili subordinati) sono I padroni del mondo ed esercitano come il compianto impero britannico il diritto illimitato di ruling sui sudditi di ogni colore.
    b) A differenza di quanto affermano gli attuali inquilini di Washington non esistono bombe intelligenti, che neppure ammazzano I cattivi, ma solo distruggono le loro armi. Al contrario le bombe devono truculentemente sbudellare chi se le piglia in testa e se tra loro ci sono buoni si chiamano danni collaterali
    c) Esercitare l`imperialismo é come scopare. Bisogna farlo di persona. Se si usano gli attributi altrui se ne trae, salvo situazioni patologiche, un godimento molto minore, come pure il mezzano potrebbe trovarci troppo gusto.
    d) Il partner, ancorchè costretto, non deve essere brutalizzato, al contrario bisogna premiarlo se si dimostra convenientemente capace e disponibile, così da fargli trovare una convenienza sia pure nella sua sudditanza e continuare la goduria sine die.

    Ovvio che io essendo nato tra I servi, che in quanto pure stupidi ed infidi sono destinati a restare sempre tali, non sono affatto entusiasta di Mr. Trump.

    Ma non posso non fare il paragone con la filosofia imperialista corrente “non populista”.
    Difatti: a) Sul primo punto il pensiero é eguale b) Invece le bombe intelligenti esistono ed I morti o non ci sono o si fa finta che non ci siano. Tanto chi tira gli ordigni é ben al sicuro e neppure lontanamente vede I profughi c/d) Qui vi é una differenza sostanziale in quanto Mr Obama e Mrs Clinton sono convinti che sia più economico esercitare l`imperialismo tramite intermediari come I tedeschi e l`UE nel nostro caso. Ed I novelli pubblicani a differenza degli imperialisti antichi, se ne strafregano della salute degli sfruttati, anche a costo di doversi dare all`onanismo essendo defunti per consunzione brutale tutti I partners disponibili.

    Ecco adesso vedete voi quello che vi conviene quando leggete le accurate rampogne di certi Soloni sul biondo candidato.

  2. ahfesa scrive:

    Caro avvocato e stimati lettori,

    C`é poco da dire. È evidente che se si comincia a leggittimare il fatto che il cittadino senza potere possa difendersi impunemente da chi lo aggredisce in casa propria, potrebbe anche diventare accettabile che lo stesso suddito possa ribellarsi anche ai Don Rodrigo locali, poi nazionali ed infine europei.
    Ma credo che siano precauzioni inutili, data la nostra mentalità da servi, che basta ed avanza per tenerci a freno ed autopunirci. Peggio per noi.
    Difatti il popolo bue vive nella fallace illusione che altri ci liberino « gratis » senza fatica, né spese, nè morti (come si credeva l`8 settembre col Duce) diventando poi nostri nuovi padroni, che sempre da servi infidi e stupidi, crediamo meno rapaci.
    Ci penserà tra poco il prof. Monti a farci capire il nostro bene e quanto é bello stare in Europa, dandoci anche un altro carro di legnate per smuovere i dubbiosi.
    Ed il popolo bue sarà contento come già in pssato ha battuto le mani al Grande Salvatore.

  3. enrico scrive:

    Condivido il Suo Pensiero anche se trovo delle discordanze , Lei riconosce nel potere costituito Un maggiore Crimine rispetto alle Mafie Locali eppure continua a fare differenze tra Nord e Sud . E’ vero che in passato il Nord era piu industrializzato ,ma Ora le industrie sono espugnate quasi totalmente per cui in Italia tutta sono rimasti solo I parassiti ovunque ,forse partiti, sindacati ,partecipate , fondazioni,ecc ,non sono dappertutto? E Che dire delle Banche?

Lascia un commento