NON E’ TEMPO DI RESURREZIONE

NON E’ TEMPO DI RESURREZIONE A che tipo di opera è propizia l’epoca che stiamo vivendo? Alla rigenerazione della civiltà, alla risurrezione dei valori, alla rifondazione politica del bene comune? E’ su questa possibile rifondazione politico-sociale che ruota l’attuale dibattito delle promesse al pubblico. Ma non è possibile che si realizzi un sistema politico che si interessi primariamente del bene della società nel suo complesso anziché dell’élite dominante. E non è mai avvenuto. Vediamone sommariamente le ragioni. Nel mondo reale, la democrazia in generale non funziona perché le persone sono troppo diverse tra di loro per tipo di coscienza e perché le cose su cui decidere sono troppo complicate e si collocano in uno scenario troppo articolato per la comprensione di chi non sia specialista. E la quasi totalità della popolazione è priva di una formazione anche lontanamente idonea, priva della voglia e della capacità di studio e comprensione. Non decide razionalmente e competentemente, ma di pancia, non ha memoria storica, non ha coerenza nel tempo, fondamentalmente vuole essere illuso, rassicurato, lusingato. In particolare la democrazia diretta non funziona perché il governare non consiste in poche semplici scelte tra sì e no, tra loro isolate, bensì in un continuum di […]

Altro