MENZOGNA-VIRUS, o il virus della de-costituzionalizzazione

Condividi:

MENZOGNA-VIRUS,

O IL VIRUS DELLA DE-COSTITUZIONALIZZAZIONE:

Due fattori fondamentali per capirlo sono esclusi dal pubblico dibattito sul Covid 19:

a)Il Covid 19 è stato realizzato dai militari cinesi nel laboratorio di Wuhan in un progetto che poteva avere scopo unicamente offensivo.

b)E’ in corso una campagna mondiale di gonfiaggio del numero dei malati e dei morti di Covid 19 attraverso l’uso di metodi diagnostici volutamente errati e di un linguaggio ingannevole.

Analizziamo questi due fattori.

  1. Il Covid 19 è il risultato dell’ibridazione e potenziamento in laboratorio tra un virus di una certa specie di pipistrelli cinese e il virus dei pangolini cinesi; quest’ultimo ha una componente che si attacca alle cellule umane e consente al virus di penetrarle[i]. Una tale ibridazione non può avere altro concepibile scopo che quello di creare epidemie. Infatti ha prodotto una pandemia che ha colpito tutto il mondo, ma in modo asimmetrico che avvantaggia la Cina: ha causato gravissimi danni economici, in termini di indebitamento e durevole recessione (- 8,5% quest’anno), all’Occidente, mentre la Cina, essendo un sistema formicaio centralizzato, ha tenuto nascosto il grosso dei suoi morti e si è ripresa rapidamente e chiuderà l’anno con un + 1,2% di pil e un + 10% di export – ossia avanza conquistando nuovi mercati nel mondo. Ancora qualche colpo così, e soppianterà gli USA nel ruolo di piattaforma di controllo planetario. Pare che Washington  contrattacchi richiedendo il risarcimento dei danni alla Cina, per aver creato la pandemia vuoi per negligenza, vuoi per intenzione. Non mi sorprenderei qualora, in tal senso, congeli il proprio debito pubblico in mano a Pekino.
  2. Quasi tutti i governi, come obbedendo a una regia superiore, fanno in modo di moltiplicare i numeri dei contagiati e dei morti di Covid 19, mediante i seguenti metodi, avallati pienamente dai mass media:

1-hanno ritardato di decine di giorni le misure per impedire o contenere l’arrivo del contagio dalla Cina;

2- adoperano uno story-telling per l’opinione pubblica che fa percepire come malati di Covid 19 anche coloro che sono già guariti o sono solo venuti in contatto col virus o sono asintomatici (queste categorie, col diffondersi del virus, saranno sempre più numerose); e che fa percepire come morti di Covid 19 anche coloro che sono morti di altrro (cancro, infarto, diabete, Parkinson, etc.) ma risultavano positivi al tampone prc;

3-adoperano uno strumento diagnostico, ossia il tampone prc, che è stato realizzato non per uso diagnostico, ma per moltiplicare, ad uso di studio scientifico, minuscole tracce di pezzi di rna, troppo piccole per poter essere studiate, e che quindi vanno moltiplicate (questo è il caso delle persone che sono solo venute in contatto col virus o che sono guarite); inoltre il prc reagisce positivamente a tutti i virus della famiglia Covid[ii]; il risultato è che i test producono una marea di falsi positivi;

4-pagano i medici e le famiglie (l’OMS anche i governi di paesi poveri: Kenia, Madagascar, Bielorussia – che hanno rifiutato e denunciato) per far dichiarare malati o morti di Covid 19 anche coloro che sono morti di altro (ho avuto conferme che questo avviene anche in Germania). All’opinione pubblica si sottace, inoltre, che la percentuale dei morti sui contagiati è minima, oggi, e che nel passato era alta perché li si curava per polmonite, aggravando la malattia reale, che era una tromboflebite. I morti effettivi per Covid 19 sono sicuramente tra 1/10 e 1/100 del dichiarato dai governi, come anche risulta da dichiarazioni di istituzione sanitarie.

Orbene, anche per capire quando l’”emergenza” potrà finire e se potrà arrivare una seconda ondata o piuttosto un secondo virus pandemico, dovremmo chiederci quale sia lo scopo di questa globale campagna di terrorismo e se sia legata col fattore a), ossia la strategia espansionistica cinese. Perché, palesemente, se è in corso una siffatta campagna mondiale di falsificazione terroristica, necessariamente vi è una strategia altrettanto mondiale, con qualche obiettivo globale, ampio e ben preciso, che non sembra sia soltanto quello di accrescere i guadagni di Big Pharma o di giustificare una immissione straordinaria di liquidità nell’economia mondiale per superare un passaggio critico, ma piuttosto una ristrutturazione su scala planetaria della società, incentrata su:

– un processo di ‘decostituzionalizzazione’ (fine delle libertà garantite, come lo spostamento e le decisioni sanitaria, assunzione del potere legislativo da parte del potere esecutivo, fine dei controlli dal basso sul potere politico) degli ordinamenti statuali e alla loro conversione in aziende centralizzate, autoritarie e ‘traccianti’ (ossia sorveglianti), gestite da governi decisionisti e autocratici, sul modello cinese;

– una sistematica apertura dei corpi delle persone ad interventi biologici dei governi mediante inoculazione di sostanze che vengono presentate e fatte percepire come ‘vaccini’, ma che hanno molti altri effetti, perlopiù nocivi per l’individuo, e chiaramente finalizzati a deprimere le capacità di resistenza mentale e fisica, agendo sin dalla prima infanzia, attraverso le vaccinazioni multiple e ripetute, sul sistema nervoso centrale e sul sistema immunitario soprattutto, durante la loro formazione.

Come interpretare allora la presente ondata mediatica di allarmismo crescente in questi giorni di ottobre? Verosimilmente come campagna per predisporre la gente a nuove restrizioni e maggiore autoritarismo, che altrimenti non accetterebbe. A vivere isolate, nella paura, con ridotte possibilità di spostamento e di incontro, e impossibilitate ad aggregarsi a fini sociali e politici. Altro quesito: quando finiranno le seconde, terze etc. ondate di contagio, e le campagne di disinformazione terroristica? Presumibilmente quando la ristrutturazione politica, normativa e psichica della società sarà stata completata, quando il pensiero unico e la verità unica di regime si sarà affermata e ogni dissenso sarà stato spento  o delegittimato assieme a ogni pretesa di controllo dentro l’operato del potere e sui suoi fini. Cioè quando sarà stato realizzato il mondo orwelliano che ho descritto in Oligarchia per popoli superflui e in Tecnoschiavi.

09.10.20 Marco Della Luna


[i] Jospeh Tritto, Cina Covid 19, Cantagalli 2020, ha raccolto e offre tutte le necessarie prove.

[ii] https://www.facebook.com/notes/stefano-scoglio/i-tamponi-covid-19-producono-fino-al-95-di-falsi-positivi-confermato-dallistitut/10219184857114453/

Condividi:

Informazioni su admin

Avvocato, autore, scrittore
Questa voce è stata pubblicata in GENERALI. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento