IL VIRUS CONTRO LE STELLE

Condividi:

Da fonti vicinissime ad istituzioni USA, mi giunge la seguente spiegazione, confermata come plausibile da fonti dell’antiterrorismo:

Premesso che il Corona Virus è stato derivato da quello SARS in un laboratorio di Wuhan cogestito da OMS, UK, Francia e dalla fondazione Gates (https://dcdirtylaundry.com/depopulation-for-profit-bill-gates-funded-the-pirbright-institute-which-owns-the-patent-on-coronavirus/ ) ;

e premesso che esso è oggetto della domanda di brevetto USA 2017/0216427 A1 del Pirbright Institute (UK);

ciò premesso, la ragione per cui l’Italia è il paese europeo di gran lunga più colpito (infetti reali ad oggi: 243) d’Europa e per cui molti sono stati infettati senza un contatto con un malato, è che gli USA, per punire l’Italia e costringere il governo Conte a rinunciare alle sue scelte filocinesi imposte dal M5Stelle (5G aHuawei, Via della Seta) pericolose per gli assetti occidentali, come Washington ha ripetutamente dichiarato, stiano spruzzando il virus dai loro aerei militari che regolarmente, notoriamente e senza insegne sorvolano l’Italia (trattato Open Skies).

Il virus dicesi venga spruzzato entro un’emulsione che lo contiene e protegge, e che è stata raccolta sia in pianura che in montagna (dove non può arrivare da fabbriche).

Le fonti prevedono che il contagio dilagherà e con esso i provvedimenti limitanti gli spostamenti, e che fra circa 20 giorni per questa ragione ci saranno difficoltà di approvvigionamento e conseguente corsa ai supermercati. Le fonti quindi consigliano di fare scorte e di munirsi di ozonizzatori per gli ambienti domestici e lavorativi, perché l’ozono pare capace di spegnere il virus.

Ovviamente non sono in grado di verificare questa versione; osservo però che il Corona Virus è perfetto come arma di pressione politica, perché causa il massimo di danno d’immagine al governo e di sostanza all’economia, col minimo di danni collaterali, ossia di perdite umane (infatti il tasso di letalità è infimo).

La crisi epidemica è aggravata e resa poco gestibile -come spiega il prof. Mario Caligiuri (https://formiche.net/2020/02/coronavirus-sicurezza-nazionale-caligiuri/ ) dalla combinazione tra globalizzazione, ignoranza e irrazionalità del popolo, incompetenza, irresponsabilità e polemicità dei governanti.

Chiunque abbia dati attendibili in ordine a quanto sopra, in un senso o in un altro, voglia postarli qui.

Spero che la spiegazione sopra riferita non corrisponda a realtà, ma in astratto corrisponde a come da sempre si fa la politica internazionale nel mondo reale; quindi non vi sarebbe ragione di scandalizzarsi o di esecrare moralmente.

23.02.2020 Marco Della Luna


CORONAVIRUS E SICUREZZA NAZIONALE
(PROF. MARIO CALIGIURI)
Cosa potrebbe dimostrare l’emergenza del coronavirus sulla sicurezza nazionale? Prima di tutto una qualche impreparazione di una parte di chi formalmente ci rappresenta, che da un lato utilizza anche questa seria emergenza per polemiche politiche e dall’altro dimostra inadeguatezza nei compiti istituzionali.Inoltre, evidenzia la superficialità di chi scrive per mestiere, dove emergono incompetenze nella cultura scientifica e superficialità nell’affrontare il problema, diffondendo confusione più che corretta informazione, in modo da alimentare sia panico che sottovalutazione.Peraltro va rilevato che la dimensione contemporanea è quella del rischio, come aveva ben evidenziato Ulrick Beck, già prima della caduta del muro di Berlino. Da questo punto di vista, il coronavirus mette tutti con i piedi per terra, perchè dimostra che è tutto in gran parte fuori controllo: i processi economici, le tendenze sociali, le nostre stesse vite. Si potrà dire che è sempre stato così: verissimo ma solo che negli ultimi decenni stiamo dimenticando sempre più spesso che epidemie e guerre hanno da sempre scandito la storia dell’umanità.Infine, va ribadito che il web è più virale del coronavirus, poiché probabilmente sta provocando più danni.Quest’ultimo aspetto individua, infatti, un tema fondamentale delle democrazie contemporanee, poiché accentua da un lato la tendenza delle opinioni che si equivalgono con la conseguente scomparsa della verità (Hanna Arendt) e dall’altro che il web dà spazio a legioni di imbecilli (Umberto Eco).Dal primo momento si sono agitate le comode teorie del complotto, facilmente spendibili soprattutto in una nazione come la nostra dove il 26,9% è analfabeta funzionale, cioè non sa leggere, scrivere e far di conto.  Questo pone un problema di fondo sulla sicurezza nazionale, dove la maggiore forma di difesa dovrebbe essere rappresentata da una cittadinanza istruita.Quindi è complesso tutelare la sicurezza nazionale, con governanti inevitabilmente approssimativi e cittadini inconsapevoli, entrambi condizionabili a livello emotivo prescindendo dalla realtà dei fatti.Secondo uno dei più autorevoli virologi italiani, Giulio Tarro, che nel 1979 scoprì le cause del virus sinciziale a Napoli salvando migliaia di bambini, il coronavirus è una forma benigna e molto più mite rispetto alla SARS e benché più trasmissibile è meno letale, poiché presenta finora una mortalità del 2% a fronte del 10% della precedente epidemia. Lo scienziato inoltre afferma che il picco dell’infezione dovrebbe terminare in primavera, ricordando inoltre che secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità occorreranno 18 mesi per predisporre il vaccino, mentre secondo Bill Gates, ma va approfondito, già entro novembre questo potrebbe essere disponile.Essendo il mondo globalizzato, le stime del PIL mondiale sono al ribasso, compreso quello italiano, rappresentando da noi un elemento che può accentuare ancora di più il disagio sociale, che, dal mio punto di vista, come ho avuto modo di scrivere su “Formiche.net”, può a breve rappresentare un problema di sicurezza nazionale per la tenuta delle istituzioni repubblicane.Infatti, in un mondo interconnesso che ci siano ricadute è inevitabile. Dalla Cina il messaggio è stato chiarissimo: il medico che per primo ha lanciato l’allarme è stato arrestato e poi dopo qualche settimana è morto a causa del coronavirus. Questo qualche interrogativo dovrebbe pur porlo.
Mario Caligiuri Presidente Società Italiana di Intelligence Direttore  Master in Intelligence dell’Università della Calabria.

Condividi:

Informazioni su admin

Avvocato, autore, scrittore
Questa voce è stata pubblicata in GENERALI. Contrassegna il permalink.

8 risposte a IL VIRUS CONTRO LE STELLE

  1. Giancarlo Matta scrive:

    badi, dr Della Luna :
    lei ha pubblicamente segnalato una circostanza gravissima relativa al dramma del “Corona-Virus”.
    poi……….poi non ha comunicato -contrariamente a come aveva scritto- ulteriori dati di pubblico interesse in merito, né espresso opinioni. pertanto, una delle due =
    o la sua “soffiata” le è giunta da un ciarlatano……….
    o lei la ha fraintesa.
    se essa fosse stata malauguratamente vera, attesi i recenti sviluppi, agli italiani consapevoli resta almeno la  -magra-  consolazione che
    “il fuoco, appiccato che sia stato, NON SI LASCIA GUIDARE DALLE INTENZIONI DELL’INCENDIARIO” ……….e dunque ?
    G M
    ( senza speranza di replica )

  2. ahfesa scrive:

    Caro avvocato e stimati lettori,

    ho atteso qualche giorno prima di esprimermi, scrivo, ma devo ancora mantenere forti riserve sulle mie stesse convinzioni.
    Innanzitutto io non parto dalle divulgazioni mediatiche, sia pure quelle autorevoli ed attendibili, ma voglio pormi preventivamente una vecchissima domanda, nel caso escluda la pura fatalità dell`evento o per fatto naturale o per errore umano: « Cui prodest ? »
    Ovvero a chi giova tutto questo improvviso pandemonio. Escludiamo gli speculatori professionisti, i banchieri d`affari (grandi e d`assalto) i furfanti d`occasione, i farmaceutici i mafiosi, i politicastri arruffapopoli, populisti o meno, e tutti quegli operatori che dall`epidemia possono trarre un diretto profitto. Li escludo perchè mi sembrano soggetti o chiaramente impossibilitati non dico a provocare, ma neppure a prevedere cotale evento, oppure conglomerati, consorterie clientelari e lobbies che avrebbero anche in senso lato i mezzi per causare e diffondere un`epidemia, ma non ne hanno convenienza se non altro perchè dalla loro posizione di quasi monopolio protetto legalmente possono trarre ordinariamente favolosi profitti senza ricorerre a rischiosissimi espedienti. es la Merck potrebbe per assurdo produrre un virus infettivo, ma dalla sua diffusione avrebbe più svantaggi che profitti, a meno che non disponga in anticipo del vaccino e lo somministri segretamente, per quanto possibile, ai suoi dipendenti, fornitori ed amici. Lo stesso per Goldman Sachs, che avrebbe quattrini ed entrature per arrivarci, ma poi non sarebbe capace (come i fatti attuali e passati dimostrano) di reggere senza gravi danni le turbolenze che inevitabilmente deriverebbero.
    Poi lo specifico curiosamente pare fatto apposta allo scopo : non ammazza (salvo i vecchietti o coloro che hanno già altre gravi patologie), si propaga in modo veloce e difficile da individuare, addirittura pare possa infettare anche i guariti, e per conseguenza crea panico incontrollato, disorienta le autorità, provoca turbolenze sociali e politiche e blocca persone, aziende, amministrazioni, trasporti e merci per periodi di tempo difficilmente quantificabili. Insomma se non danneggia molto (almeno a quanto si sa) fisicamente gli esseri viventi é un micidiale distruttore dell`economia e dei corpi sociali normali.
    Quindi ammesso che ci sia un untore chi potrebbe essere ? La soffiata dell`avvocato dice lo zio Sam. Io non ci credo, se non altro perchè il buzzurro Trump avrebbe miriadi di sistemi molto più rapidi ed efficaci per condizionare il buffonesco Bisconte. Lo stesso dicasi se l`idea venisse dal suo competitor occulto Mr Obama o Mr Blumberg se si vuole. No con i soldi che possiede quella gente non ha bisogno di queste trovate. Salva l`improvvisa ed incontrollata deficienza mentale ovviamente. Vero che lo zio Sam potrebbe aver avuto questa idea in origine per la Cina e lì l`ipotesi avrebbe molto più fondamento, solo in apparenza però. E ciò per la semplice ragione che davvero l`epidemia potrebbe di parecchio indebolire il pericoloso concorrente geopolitico, ma dato che i cinesi non sono fessi e dispongono come stato totalitario di agguerritissimi servizi informativi sul loro territorio, dio aiuti gli yankees quando i mandarini si accorgessero del trucchetto. Per lo stesso motivo non é ragionevole il supporre simmetricamente che siano stati i cinesi ad appestare loro stessi per fregare gli americani e gli occidentali. Quindi il mio modesto buonsenso mi dice che a Wuhan o si é verificato un evento naturale che ha formato il virus e lo ha trasmesso all`uomo, oppure da qualche parte il virus stesso é accidentalmente uscito.

    Ma da noi le cose potrebbero essere differenti, fermo restando quanto accaduto in Cina. Difatti, antevirus, noi siamo un paese al disastro. Gli indicatori economici sono concordi volti al peggio, esistono conclamate e dannossime epidemie economiche (Ilva Alitalia ecc..), il governo ha il credito di un baro colto in flagrante, la tassazione é inarrestabile e distruttiva. Inoltre i veri reggitori di Berlino devono essere sempre più esosi avendo loro stessi delle difficoltà. Il tentativo di castrare il ruspante Salvini (e gli altri sovranisti) non solo si é rivelato infruttuoso, ma anche contrprodicente essendo il popolo bue sempre più insofferente. Insomma eravamo già in rovina conclamata ben prima di Codogno.
    Quindi che il popolo bue avesse forti motivi di malcontento e molta voglia di mandar a casa Bisconti e Biscontini diventava sempre più evidente e pressante.

    L`epidemia invece é da questo punto di vista un vero toccasana, perchè allontana il rischio di elezioni (mica si può mandare a casa il governo in emergenza nazionale. Anzi al contrario va rafforzato. Credere Obbedire e Pagare. Il Salvini é un illuso – e lo sa – come pure non può non sapere che andare a lamentarsi dal Notabile é far come l`ebreo abbiente che va dal capo della Gestapo a chieder consiglio e fare proposte) (precisazione : non intendo assolutamente dar al Presidente del « capo della Gestapo », ma siccome sono note le sue idee e le sue prese di posizione, temo che lo stesso abbia propositi e riceva indicazioni molto diverse da quelle del Salvini, dalle mie e temo dal vero interesse del paese che dovrebbe rappresentare. Tanto che io – con tutto il rispetto – non mi sento punto rappresentato da lui, ma danneggiato)
    Conseguenza tacitazione dei perturbatori (persino il Renzi si é chiuso la boccaccia), approvazione d`urgenza di sane misure di « emergenza » « provvidenza » « riforme » « semplificazioni » e via come al solito, salvo che adesso dato il pericolo – come ai tempi di Monti dove o si pagava o si moriva – si fà tutto, subito ed a suon di fiducia ministeriale. Ovviamente di elezioni manco a parlarne. E naturalmente le « risorse » che promettono di appestare, ma di ben resistere al virus, arrivano in gran copia per meglio operare la sostituzione. In sintesi se prima del contagio Meloni e Salvini politicamente non contavano niente salvo il miraggio elettorale, adesso contano ancora meno di niente. E sempre in tema volete mettere se il Draghi arriva a salvare la patria ! Quanti battimani dal popolo bue ! Ed il Notabile, che appunto ha i suoi progetti si sta preparando al nuovo corso post epidemico, vedi l`improvviso abboccamento con Macron, pure platealmente bypassando il Bisconte.

    Quindi fantapolitica per fantapolitica, se davvero c`é stato un untore io lo vedo a Berlino (o quelli di Pullach se preferite, tanto bravi e furbastri nel fregare i sovranisti) e non in una base USA. E senza aerei o cose strane, ma con il vecchio e sano ungimento manuale. Non a caso il paziente zero né a Codogno né in Veneto non si trova ed adesso se qualcuno ne parla o lo vuole cercare si dice che non serve. Per carità tutto questo é una mia fantasia e non dispongo di soffiate. Però é davvero strano che in tutto il mondo dopo la Cina e la Corea, proprio da noi scoppi l`epidemei conclamata ? Quindi come direbbe – giusto in tema – quel giudice che inquisì il povero Giuglielmo Piazza per l`unzione alla Vedra de`Cittadini, quanto sospettato é « verisimile ». Parola terribile questa che spedì il Piazza ed il Mora, innocenti, ad un supplizio orribile.
    Qui mi fermo perchè avrei altre idee ma preferisco aspettare nuovi eventi, a cominciare dal principio del definitivo strangolamento econimico a causa delle “provvidenze” dell`immutabile Bisconte. Difatti a riprova di come sono veramente le cose con l`epidemia conclamata lo spread si nuove di pochi punti, ma quando il salvini fà una propsta ecco che parte di colpo.

  3. Sibilla Tiburtina scrive:

    Gentile Avvocato,
    Temo che le mie previsoni si stiano avverando….
    Legga questo articolo su un “governissimo nazionale” con Draghi premier.
    Speriamo che non sia vero… ma se lo fosse, comunque la si giri, non abbiamo scampo.

    «Cosa prevede davvero la proposta del leader della Lega [a Mattarella]?
    Una ricostruzione arriva da Mario Draghi:… un governo di emergenza nazionale, senza Giuseppe Conte premier, e che duri fino all’estate. Obiettivo, tornare alle urne ai primi di ottobre…
    Salvini e la Lega vorrebbero una figura condivisa da tutti, stimata anche a livello europeo e internazionale. Ovvio che la prima scelta sarebbe Mario Draghi, a cui difficilmente tutti gli attori in campo potrebbero dire “no”….
    Per convincere Draghi ad assumere il ruolo di presidente del Consiglio soltanto pochi mesi, la Lega sarebbe pronta a giocare la carta-Quirinale. Ovvero, garantire appoggio all’ex governatore della Bce in vista dell’elezione di Sergio Mattarella, nel 2022. E anche in questo caso, difficile che un nome come quello di Draghi non intercetti consenso politico quasi unanime».

    https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13569015/matteo-salvini-sergio-mattarella-governissimo-mario-draghi-premier-poi-quirinale.html

  4. EmmE scrive:

    Cortese Avvocato, Cari lettori,
    come non riprendere la splendida Ida Magli, lucidissima – e per questo motivo marginalizzata – profeta del presente, da lei definito “tempo teatrale”?
    Scrive del “Laboratorio per la Distruzione” ora dispiegatosi su scala planetaria:
    “Nessuno lo sa meglio degli italiani, invece, che la storia l’hanno sempre creata i governanti, i capi. Nessuno lo sa meglio degli italiani perché sono stati per tanti secoli sudditi del potere più forte che sia mai esistito, quello dei Papi-Re. (…) Anche oggi sono i governanti che creano la storia. Si tratta di una storia stranissima, incomprensibile, angosciosa, una storia che non si è mai verificata prima d’oggi e che quindi viene narrata adesso per la prima volta: la storia dell’odio. Di un odio totale. Un odio che assomma quello verso un Paese, uno Stato, una Nazione, a quello verso ogni singolo, povero, fragile essere umano che ne fa parte. (…) Se tutti delirano, nessuno delira (…) la nostra è una società schifrenica”.
    Ida Magli, Difendere l’Italia, BUR, 2013, pp. 70-75.

    Con Affetto e Speranza m.

  5. Luca Vercelloni scrive:

    Caro Avvocato, sono un fedele e ammirato lettore delle sue opere che hanno influito molto sul mio modo di vedere il mondo e il mio atteggiamento di diffidenza verso l’informazione mainstream. In effetti, mi sono questo in questi giorni come mai proprio il Nord Italia fosse il principale focolaio del virus in Italia e come l’Italia abbia potuto diventare la terza nazione più infettata al mondo (notizia divulgata dall’Economist). La sua tesi mi sembra però alquanto audace e difficile da provare. Le premesse sono perfettamente vere (e drammaticamente preoccupanti), ma la conclusione (diffusione a tappeto del virus tramite chemtrail da parte di aerei americani) mi sembra davvero al limite dell’incredibile. Non che io voglia difendere d’ufficio gli Americani, per carità, credo anche che gli USA siano il vero e unico Stato Canaglia e che l’Italia sia dalla fine della seconda guerra mondiale un loro protettorato, però… Bah, tutto è possibile in questo mondo impazzito, di sicuro non mi sorprenderei se le cose stessero come Lei argomenta. Però assistendo a questo illuminante video https://www.youtube.com/watch?v=OYgLQ0QDVk0&t=1191s e facendo tesoro di quanto Lei argomenta sulla decrescita infelice, mi è sorto spontaneo un interrogativo: non è che stiamo assistendo alle prove generali per una contaminazione su larga scala, che agli eugenisti che governano le sorti del mondo farebbe estremamente comodo, perché le colpe ricadrebbero tutte sulla maldestra Cina, incapace di controllare i propri esperimenti sulle armi biologiche o addirittura vendendo al mercato gli animali infetti usati come cavie (come pare sia effettivamente accaduto)? Un cordiale saluto

    • admin scrive:

      Salve,
      non è una mia tesi: se legge bene, dichiaro che è una soffiata di una mia fonte.
      Dati successivamente pervenutimi confermano però la soffiata.
      Credo che esprimerò la mia opinione nel fine settimana.
      Grazie per gli apprezzamenti.
      Cordiali saluti
      MDL

  6. Sibilla Tiburtina scrive:

    Gentile Avvocato & stimati lettori
    una postilla a quel che scrissi giorni fa sulla Peste Coronica in aumento e relativo panico. La gente non parla d’altro e non pensa ad altro, quindi per prima cosa è confermato che questa storia serve innanzitutto come “arma di distrAzione di massa”.

    Mentre il popolo bue pensa ad altro (alle mascherine e al paziente zero) e saccheggia i supermercati (lo fecero anche nel 1991, quando Bush attaccò l’Irak dopo l’invasione del Kuwait) gli Euro-usurai portano a compimento il MES, la Green Economy ed altre simpatiche iniziative che distruggeranno totalmente la nostra economia. Si preparano a commissariare le banche per mettere le mani sui risparmi degli Italiani e condannarli all’estinzione.

    Con la scusa della quarantena e della tutela della salute – la paura di morire è un potentissimo incentivo a costo zero – si sta spingendo quello stesso popolo bue a accettare con rassegnazione la prossima ‘rivoluzione’ economica: il tele-lavoro, ovvero lavorare a casa senza più avere un ufficio, né rapporti sociali, così le società risparmieranno ulteriormente sui costi.
    A quel punto, a cosa serviranno i treni, gli autobus e i trasporti pubblici? Si potrà fare tutto stando a casa! Così anche lo Stato risparmierà sui servizi e diminuirà l’inquinamento e il cambiamento climatico.
    A cosa serviranno gli asili, le scuole, le università, le baby sitter? Tutto autogestito a casa, e lezioni in video conferenza. Ma perchè, poi? «Studiare non serve, c’è tutto su internet». Più sono ignoranti e meno pensano, il che è un bene.
    Sempre per evitare il virus e soprattutto i contatti umani, si comprerà tutto su internet, così chiuderanno anche i negozi, in nome della “decrescita felice”, inclusa quella demografica. E in nome della “felicissima crescita” dei guadagni delle solite multinazionali del commercio on-line, che operano in regime di semi-monopolio esentasse.

    In questa vicenda l’unica certezza che abbiamo è che non vi sono certezze, tranne una: ci raccontano un sacco di balle. Da una parte minimizzano, dall’altra esagerano. Sui media e in internet si può leggere tutto ed il contrario di tutto, ed è difficile capire.

    Purtroppo l’Africa coi suoi sventurati abitanti (cinesi inclusi) sarà il vero banco di prova di questi sospetti e sciagurati esperimenti di guerra batteriologica, che fanno parte della guerra aperta in corso per accaparrarsi e sfruttare le sue enormi risorse in materie prime. E’ un Risiko sempre più complicato ed infernale, e siamo solo agli inizi: da certa gente c’è da aspettarsi di tutto.

    L’unico aspetto per così dire “positivo” (si perdoni il cinismo) è che finalmente fulgide eroine come la Raketa si guarderanno bene dal salvare altre ‘risorse’ in mezzo al mare. I “capitani coraggiosi” delle ONG saranno anche generosi filantropi, ma non sono scemi né masochisti, e non vorranno correre rischi. Infatti la Open Arms è in quarantena e nessuno denuncia un “sequestro di persona”, anzi!

    Quanto al “verdecornuto Salvini” (come lo chiama il signor Ahfesa), sono convinta come lui che sia tutt’altro che stupido e spesso sia costretto a dire quel che la gente si aspetta di sentire, recitando la sua parte. Spero che sia in buona fede; se fosse stato ricattabile in qualche modo l’avrebbero già messo al muro. Stimo anche la Meloni che è più esperta e scafata, ma anche lei fa quel che può.
    Penso che Bagnai sarebbe la persona giusta per l’incarico di Capo del governo: conosce l’economia e saprebbe fronteggiare agli euro-burocrati. Viene dal mondo della sinistra e conosce quei polli, i loro metodi, la loro ipocrisia ed il loro modo di pensare. (Su Conte mi astengo per non scadere nel turpiloquio, dopotutto sono una Signora).

    L’Italia non sospenderà mai Schengen, ma i nostri vicini l’hanno già fatto, così diventeremo anche il lazzaretto d’Europa oltre all’hub dei clandestini e delle mafie. Purtroppo siamo una colonia fra PIIGS, un vaso di coccio, i ricatti dello spread sono troppo facili, i media sono nelle loro mani, nessuno ha mai potuto opporvisi. Mica siamo inglesi!

    Se però tutto questo caos più o meno deliberatamente pianificato dovesse portare alla nascita di un “Governo di Salvezza Nazionale” magari capeggiato dall’ottimo Draghi – Benemerito Salvatore dell’Euro e adesso della Patria – l’unico pensiero che mi viene è: “Si salvi chi può!”.

    P.S: I Vescovi terranno le chiese aperte ed hanno invitato i fedeli a pregare e fare penitenza per la Quaresima. Forse ci resta solo questo (oltre allo “Stellone”). La penitenza ce l’abbiamo già da vent’anni.

Lascia un commento